lunedì 21 settembre 2015

Pezzi d'anima #5 - ....ora tocco il fondo e poi torno a casa.


Buongiorno lettori e bentornati su Sfogliando la vita.
Buon lunedì e buon inizio settimana! E' da tantissimo che non aggiorno questa rubrica che riassume la mia settimana, e mi dispiace perchè farlo è divertente e stimolante, e spero che piaccia anche a voi. Qualora non l'abbiate mai letta e non sappiate di cosa sto parlando, vi lascio le vecchie puntate quiqui  e qui.


Com'è andata la vostra settimana?
La mia è stata abbastanza tranquilla, senza scossoni. Mi sono impegnata molto in un progetto che sto portando avanti con mio padre, e questo ha tolto un po' di tempo alle mie passioni. Sarà quindi una puntata un po' scarna di Pezzi d'anima, che spero possiate comunque leggere con piacere.



Settimana dal 14 al 20 Settembre 2015

________



Letteratura

Letture


Nel corso della settimana scorsa ho iniziato questo romanzo di Bridget Foley, Hugo e Rose, che la casa editrice e/o mi ha gentilmente inviato. Dovrei finire di leggerlo proprio oggi, e ho intenzione di parlarvene molto presto qui sul blog.

E' una storia particolare, un po' magica ma profondamente ancorata alla realtà, ed è questa sua ambivalenza che rende il romanzo speciale.
La protagonista, Rose, non vive pienamente la sua vita reale, ma continua a rifugiarsi in un sogno che le permette di essere una versione di se stessa perfetta, senza paure, senza difetti. Insomma una Rose non umana.
Quante volte, tutti noi, tendiamo a rintanarci in noi stessi o in un gesto rassicurante, per non pensare o per non affrontare un problema, una difficoltà?
Ecco, questo libro fa riflettere sulla vita e sul modo in cui la affrontiamo, sulla capacità di cogliere la bellezza nella realtà, senza la necessità di sognare.

In ogni caso non voglio anticiparvi troppo del mio pensiero.
Vi basti sapere che mi sta piacendo davvero molto.
Voi lo avete letto? Lo leggerete?





My blog

Anche questa settimana ho pubblicato solo post a tema letterario (sto abbandonando il versante cinematografico, devo assolutamente recuperare!!!), ovvero una Recensione, una puntata di Profumo di pagine nuove e una di Un frammento di lettura.
Per accedere al post cliccate sul titolo.





Conoscete quella sensazione meravigliosa che ti si apre nella pancia quando sei in macchina, il sole brucia fuori, la musica alta ti rimbomba dentro (un brano proprio perfetto per quel momento) e ti senti come la protagonista di un film? Allora sorridi, inclini il capo e socchiudi gli occhi al sole, poggi un braccio sul finestrino abbassato e apri le mani in modo da sentire l'aria fresca tra le dita. E acceleri quel poco che basta per sentirti più forte.
Ecco, così è come ti fa sentire John Green quando chiudi Città di carta. Esattamente come i protagonisti della sua storia, ti senti senza confini. E pieno di non sai bene cosa. Ma pieno.

Si, perchè John Green non ci racconta solo una bella storia. Certo fa anche questo, e lo fa davvero bene. Ma ciò che rende Città di carta un libro speciale è la capacità che ha il suo linguaggio di far riflettere su tematiche per nulla banali. Mentre invece è decisamente banale categorizzare i suoi romanzi inserendoli nel genere young adult, solo perchè trattano di adolescenza e giovinezza.
(continua a leggere...)





Scopriamo insieme quali novità ci hanno proposto le case editrici questa settimana! 
dall'11 al 17 Settembre





Un piccolo estratto dal romanzo in lettura.


________

Poesia o citazione

Questa settimana vi propongo il testo di una canzone che, probabilmente per il momento che sto vivendo, è riuscita a commuovermi fino alle lacrime. Il testo è della stessa Annalisa, in coscrittura con Oscar Angiuli.


Mi ricorderò
Di proteggermi
se paura avrò
di confondermi
so già cosa mi dirai
non mi riconoscerai
ora tocco il fondo e poi
torno a casa



Brillerò troverò
Uno spazio per me
Voglio farmi male
Resistere
Cambierò sceglierò
uno spazio per me
dove posso urlare
vincere


Non so più cos'è
che mi lega a te
te lo dico ancora
una volta sola
niente resta come è
c'è un'evoluzione in me
e vado fino in fondo
torno a casa

Ogni vita vissuta vale
ogni giorno che nasce è un bene
da ogni ferita rientra la luce
ti risvegli e non fa più male
ed è il segno che puoi cambiare
rinascere
per vincere!



___________



Cinema

Quali film ho visto?


Non capisco cosa sia potuto succedere ma questa settimana ho visto solo tre film, che per la mia media sono davvero pochissimi! Inoltre uno dei tre è una ri-visione. Un disastro, insomma.
Vediamoli nel dettaglio.






























Città di carta diretto da Jake Schreier (2015), lo stavo decisamente aspettando. 
Dopo aver letto il romanzo, e averlo amato, le mie aspettative erano alle stelle. Devo dire che non sono state affatto deluse. Ovviamente, da lettrice forte quale sono, non posso astenermi dal dire che il libro ha qualcosa in più, e addirittura alcune scene sono completamente differenti.
Tuttavia la pellicola mi ha emozionata, e, una volta uscita dal cinema, non riuscivo a smettere di pensarci o di parlarne. Mi ha lasciato un senso di tristezza e insieme di invincibilità. Non so spiegarlo meglio di così.
Il cast è favoloso: una carismatica Cara Delevingne, che è riuscita a dare un volto unico alla nostra amata Margo; un adorabile Nat Wolff che ha interpretato un perfetto Quentin, con la sua dolcezza, le sue insicurezze ma anche la sua incredibile forza.
Consigliatissimo!

Birth. Io sono Sean di Jonathan Glazer (2004), l'avevo visto la prima volta molti anni fa e ne ero rimasta colpita e inquietata. La tematica del film è leggermente morbosa e funerea, ma è interessante la riflessione sulla forza dell'amore, su cosa si è disposti a credere per riavere una briciola di quell'amore perduto.
Il finale lascia leggermente in sospeso, ma credo sia esattamente l'effetto voluto dal regista che spinge lo spettatore a pensare e pensare e pensare.
Nicole Kidman (bellissima e giovane) ci regala un'interpretazione sublime.
Da vedere almeno una volta!


The spectacular now di James Ponsoldt (2013).
Non ho parole. Ho solo lacrime, sorrisi, un leggero batticuore quando ci ripenso.
Questo film è un capolavoro assoluto. Nella sua naturalezza, nella scene semplici ma emozionanti e nei volti di attori giovani ma superbi, racchiude un messaggio che tocca direttamente il cuore.
Non posso fare altro che dirvi di correre a guardarlo, e riguardarlo, e riguardarlo ancora.
Perfetto!



Film preferito della settimana : The spectacular now (direi anche preferito di tutto il mese, e sicuramente tra i preferiti del 2015)


____________


Musica

Quali sono i brani che mi hanno accompagnato nel corso di questa settimana?
E la vostra playlist? Sono curiosa!




1- Mikky Ekko -Smile
La sua voce mi fa venire i brividi e il ritmo è coinvolgente. Il brano fa parte della colonna sonora di Città di carta.






2- Damien Rice - Hypnosis
Io credo di non aver mai visto un video più bello di questo. E' una meraviglia per gli occhi.
La voce di Damien Rice è emozione pura.






3- Vance Joy - Great Summer
Altro pezzo della Soundtrack di Città di carta (davvero bellissima). Questo mi mette allegria e voglia di viaggiare in macchina d'estate.





4- Dolcenera - Un peccato
L'ultimo album di Dolcenera è davvero moderno ed energico. E i testi? 
"L'estate vola via scossa da un vento orchestrale..."







5-  Lady Gaga - Til it happens to you
Vi avverto. Questo video vi farà ingoiare lacrime. E vi farà rabbrividire.







6- Erica Mou - Ho scelto te
L'ho scoperta e non la lascio più. Una delle giovani cantautrici italiane più originali e promettenti del momento. Troppo brava per essere più conosciuta. 




____________


Momenti felici (o da ricordare)


La felicità è un puzzle di piccoli dettagli

1. Parlare a lungo con papà in macchina, e appoggiarmi alla sua spalla
2. Tornare a casa dopo il lavoro, stanchissima ma felice
3. Il segnalibro in regalo dal Cile, il pensiero affettuoso di un'amica
4. Trovare quei DVD fuori catalogo tanto desiderati all'Autogrill
5. Emozionarmi talmente tanto davanti a un film, da volerlo immediatamente rivedere


______________



Ed anche il riepilogo di questa settimana finisce qui. Spero di avervi tenuto compagnia e di avervi dato qualche spunto. 

Buona vita e buona lettura.




6 commenti:

  1. Città di carta è qualcosa di meraviglioso ♥ Peccato che ancora non ho visto il film :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente vederlo, Francy :)
      E' davvero bello, quasi come il romanzo. Quasi... :P

      Elimina
  2. Leggerò presto Hugo e Rose, sono curiosa di conoscere la tua opinione! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di pubblicare la recensione in questi giorni.
      Un bacio:*

      Elimina
  3. Wow che bel blog complimenti :) Sono molto curiosa di saperne di più di Hugo e Rose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, davvero :) Sono felice che ti piaccia!
      Credo di pubblicare la recensione nel corso di questa settimana ;)

      Elimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)